Al momento stai visualizzando La notte delle streghe, opposizione Lilith –Luna

La notte delle streghe, opposizione Lilith –Luna

La notte delle streghe, opposizione Lilith –Luna

Stavo preparando il rito per il solstizio d’estate, che quest’anno sarà proprio il giorno 21, e lo stavo basando soprattutto sull’abbondanza. Guardavo quindi i transiti di quel giorno ma la posizione della Luna mi insospettiva. Dovete sapere che l’astrologia rituale osserva soprattutto determinati aspetti: per esempio la posizione di Lilith è essenziale per capire come muoversi.

In ambito esoterico, la notte tra il 23 e il 24 giugno è definita la “notte delle streghe”, che poi è diventata la Notte di san Giovanni, ma prima dell’avvento della chiesa cattolica, le “strigosse” ovvero le donne esperte di medicina dei nostri luoghi, sapevano che era il momento giusto per raccogliere alcune erbe curative. E infatti la mattina del 24 si raccoglie la rugiada, dopo le 10.00 si raccoglie l’iperico, la sera prima ci si lava con l’acqua di luna, un’acqua che contiene erbe aromatiche energizzata alla luna (che poi è diventata acqua di San Giovanni ma che veniva fatta prima). L’acqua di San Giovanni si fa il 23 Giugno.

Quest’anno la notte tra il 22 e il 23 giugno che rimane un po’ più lasca la notte successiva ma ancora attiva, accade un’opposizione molto interessante nell’asse Toro-Scorpione tra Lilith in Toro e la Luna in Scorpione. Inoltre Lilith quadra Marte in Leone e la Luna Saturno retrogrado in Acquario.

L’asse Toro Scorpione in astrologia rituale tocca l’aspetto di dipendenza sia affettiva che economica-materiale.

Lilith si trova in Toro, quindi sulla parte della dipendenza economica-materiale e quadra Marte, come se si fosse disposti a tutto pur di ottenere la solidità che si vuole. La Luna in Scorpione quadra Saturno retrogrado, quasi a chiedersi quanto le regole hanno generato dipendenza che alla fine è diventata anche affettiva.

Ti amo o ho bisogno di te? Sembrano chiedersi questo le due sorelle diverse.

Ma anche ho voglia di assumermi la responsabilità di sostenere questo amore? Ho voglia di rinunciare alla mia libertà per esso?

Tante domande in una sola notte, tante energie che vanno a smuovere forse una delle credenze che più di tutte stanno crollando in questo momento: che sia necessario stare assieme per stare in piedi, che da soli non si possa andare da nessuna parte.

Ovviamente non è alla solitudine a cui deve aspirare l’uomo ma è evidente che per arrivare alla vera autonomia, sia economica che affettiva per essa si deve passare.

La notte delle streghe punta fortemente il dito su ogni forma di dipendenza e ci chiede fino a che punto vogliamo che la nostra vita ne sia intrisa.

Notte in cui potremmo quindi ritualizzare pozioni di SLEGAMENTO, proprio a contrastare quella terribile pratica dei legamenti che spero vivamente di contribuire a debellare: hanno fatto più danni di una carestia!

Se non conoscete l’erboristeria rituale potete fare comunque un rito di slegamento prendendo un nastro, meglio se rosso per l’amore e giallo per il denaro

Rito:

Legate il rosso al polso sinistro, il giallo al polso destro e pronunciare queste parole:

Richiamo l’energia di Lilith e della Luna di questa notte e chiedo di usare il vostro influsso BENEFICO. Chiedo che la vostra opposizione funga da laser nel punto di convergenza e mi aiuti a liberarmi dalle dipendenze affettive che ancora ho in atto (alzate il braccio sinistro e tagliate il nastro) e dalle dipendenze materiali che ancora ho in atto (alzate il braccio destro e tagliate il nastro).

Onorate e ringraziate le Lune, congedatevi da loro, inchinatevi e rimanete in ascolto di voi stesse.

Ricordatevi di bruciare i nastri.

Se avete preparato l’acqua di luna bagnatevi i polsi (cercate su internet acqua di san Giovanni, ci sono tanti articoli).

Vi anticipo che da ottobre apriremo un salotto esoterico e il circolo rituale: per chiedere di rimanere informati scrivete a segreteria@9talenti.it

Per chi vuole vivere un’esperienza con me in montagna a luglio scrivete sempre a segreteria@9talenti.it

Vi aspetto!

Un abbraccio,

Alessandra

 

Questo articolo ha 6 commenti.

  1. Elisa

    Buongiorno, volevo sapere, visto che nel blog c’è scritto la notte del 22 e 23, ma sul web dicono nella notte tra il 23 e il 24, volevo sapere quale era il giorno giusto per fare l’acqua di San Giovanni.
    Grazie

    1. Alessandra

      Cara Elisa, hai ragione è poco chiaro. La notte tra il 23 e il 24 puoi fare l’acqua di san giovanni

    2. Alessandra

      Buongiorno Elisa. Lo slegamento puoi farlo anche questa sera, l’acqua questa è la notte giusta

  2. marta

    Ciao, complimenti per l’articolo e per questa visione sugli aspetti di Lilith che non conoscevo. La notte per fare il rito di slegamento con i nastri è quella tra il 22 e 23, oppure quella tra il 23 e 24 (in cui di fa l’acqua)? Grazie

    1. Alessandra

      Buongiorno Marta. Lo slegamento puoi farlo anche questa sera, l’acqua questa è la notte giusta.

  3. Dorotea Renzi

    Ciao, io lo slegamento l’ho fatto nella notte tra il 23-24 perchè la notte prima non mi sentivo molto bene. Ma credo/spero che sia valido lo stesso 🙂

Lascia un commento